Un loft a Barcellona

04-Gracia-JW_DSC4024-653x450

Nel quartiere Garcia di Barcellona l’architetto spagnolo Lluìs Corbella e l’architetto francese Marc Mazeres hanno completamente ripensato un ex caseificio risalente al 1934 trasformandolo in un’abitazione luminosa ed accogliente.

Gli esterni  sono stati preservati mentre gli interni hanno subito notevoli variazione nell’ottica di evidenziare gli elementi originari dell’architettura.

La soletta che divideva il piano terra dal primo è stata parzialmente rimossa per dare maggior ariosità alla zona giorno sulla quale affaccia un volume sospeso ancorato alla struttura esistente grazie all’inserimento di travi in acciaio, che ospita una serie di spazi interconnessi.

L’abitazione è divisa in tre grandi ambiti, uno pensato appositamente per i tre figli adolescenti, uno spazio per i genitori e uno di collegamento tra i due che ospita le aree comuni come la cucina e il salotto.

Le grandi finestre tipiche dell’edilizia industriale dei primi decenni del XIX secolo illuminano gli ambienti con luce naturale che riesce a raggiungere quasi ogni angolo della casa grazie alla presenza di spazi a doppia altezza e porzioni di partizioni interne in vetro.

Gli elementi originari come i pilastri in mattoni, le ampie aperture e le lunghe travi in legno sono state abilmente valorizzate grazie all’innesto di nuove strutture spesso caratterizzate dal colore bianco in grado di creare un fondale neutro sul quale le presenze della memoria di questo edificio acquistano nuovi significati e valori.

01-Gracia-JW_DSC4031-653x450

03-Gracia-JW_DSC4027-653x450

07-Gracia-JW_DSC3915-653x450

02-Gracia-JW_DSC4036-653x450

09-Gracia-JW_DSC3810-653x450

13-Gracia-JW_DSC3746-653x450

12-Gracia-JW_DSC3752-653x450

15-Gracia-JW_DSC3934-653x450

Foto di Lluìs Corbella e Eva Cotman.

***

Visita il nostro sito www.cetos.it

cetos-firma-v4

 

Be first to comment