Una cassa di risonanza per la luce

1

La necessità e la volontà di catturare più luce possibile in un contesto urbano densamente edificato ha portato l’architetto giapponese Katsutoshi Sasaki a progettare questa abitazione nel centro di Toyota come una grande cassa di risonanza per la luce.

Il lotto durante il primo sopralluogo del progettista si presentava quasi completamente coperto dall’ombra dei palazzi vicini. Volendo garantire in ogni caso una casa luminosa e ariosa ai clienti Sasaki ha pensato ad una serie di espedienti che hanno permesso di far entrare e diffonderla la luce all’interno dello spazio.

Il sistema di illuminazione naturale ha come perno centrale il corpo scale di due piani collocato sul lato nord, quello che riceve per più tempo la luce del sole.

Le pareti bianche ed il pavimento in cemento permettono alla luce proveniente dalle finestre di riflettersi sulle superfici interne e grazie ad altre aperture di illuminare il resto delle stanze.

Il corpo scale oltre ad assolvere la funzione di “lanterna naturale” conduce agli unici tre ambienti al primo piano, ossia delle piccole camere da letto in legno collocate a diverse altezze. Il resto della casa si sviluppa invece al piano terra i cui soffitti spesso sono molto alti così da catturare la luce del sole attraverso finestre disposte sulle pareti e sulle coperture.

2

3

4

5

6

7

Foto courtesy by Katsutoshi Sasaki.

***

Visita il nostro sito www.cetos.it

cetos-firma-v4

Be first to comment