Tagli di luce

1

In uno dei quartieri più vivi della città di Melbourne, lo studio di architettura Pleysier Perkins ha riconvertito un vecchio magazzino, già trasformato in uno studio medico negli anni Novanta, in un’accogliente residenza privata affacciata direttamente sulla strada.

L’edificio esistente pur non presentando particolari interessanti a livello estetico, ha offerto ai progettisti l’opportunità di lavorare su ampi spazi, sviluppati soprattutto in altezza, che non appartengono tradizionalmente al mondo degli interni residenziali.

Esternamente la facciata è stata completamente ripensata, e si presenta oggi caratterizzata da un rivestimento color sabbia sul quale spiccano le tre singolari aperture che in modo diverso portano all’interno della casa la luce e offrono scorci diversi e inaspettati sulla città.

Una finestra stretta e alta quanto i tre piani su cui si sviluppa l’abitazione, permette l’ingresso della luce nella hall d’ingresso al piano terra dove è stata predisposta una zona gioco a tripla altezza per i bambini difronte alle camere da letto, caratterizzata dalla presenza di piante che suppliscono all’assenza di un vero e proprio giardino.

Una scala conduce al primo piano dove si trova la zona giorno con cucina, salotto, una zona dedicata ai locali di servizio e un piccolo studio che si affaccia sulla strada grazie ad una finestra che sporgendosi verso la strada rivisita il tradizionale bow window e offre uno spazio su cui poter sedersi e ammirare quasi sospesi sulla strada il panorama della quartiere.

I toni caldi dei pannelli in legno, le pareti bianche e i pavimenti in calcestruzzo rendono accoglienti gli ampi spazi di questo ex-magazzino in cui è la luce ha modificare continuamente la percezioni che si ha di questi ambienti.

2

3

4

5

6

7

8

9

Foto di Brendan Finn.

***

Visita il nostro sito www.cetos.it

cetos-firma-v4

Be first to comment