Volumi nella luce

domus-04-framing-house

La casa-atelier progettata dallo studio FORM/Kouichi Kimura Architects nel distretto di Shiga, in Giappone, nasce dalla composizione di più volumi che accolgono al piano terra una galleria d’arte, e ai piani superiori un’abitazione.

Esternamente la casa si presenta come un intricato sistema di volumi aggettanti che nella volontà dei progettisti nascono da un processo di estrusione di muri e pavimenti.

La struttura in legno e cemento è rivestita all’esterno con pannelli in acciaio rifinito con una tintura nera. Una tettoia definisce l’ingresso che, presentando una finitura in cemento bianco, alleggerisce le tonalità scure delle facciate.

Entrando i colori chiari rendono lo spazio inaspettatamente luminoso grazie alla presenza di due lunghe finestre che permettono di osservare all’interno della galleria d’arte.

Il cono ottico che si viene a creare nello stretto passaggio dell’ingresso focalizza l’attenzione su un piccolo cavedio che prende direttamente luce dall’alto dove un ancora giovane albero di salice sembra far entrare il visitatore all’interno di un quadro tridimensionale.

Salendo fino all’ultimo piano si incontra la grande zona giorno illuminata da una vetrata laterale e da un lucernario. L’effetto della luce in questa stanza risulta estremamente particolare poiché la conformazione di muri e soffitti permette un gioco di ombre che vanno ad enfatizzare il sistema di volumi che caratterizza questo progetto.

domus-02-framing-house

domus-08-framing-house

domus-09-framing-house

domus-12-framing-house

domus-13-framing-house

Foto di Yoshihiro Asada.

***

Visita il nostro sito www.cetos.it

cetos-firma-v4

 

 

 

Be first to comment