Una casa per imparare

1

Immerso in un rigoglioso giardino sulle alture della Costa Azzurra, gli architetti dello studio Atelier Fernandez & Serres hanno progettato il pavillon des enfants che permette ai bambini di vivere e giocare in un luogo magico.

L’intervento si compone di due corpi indipendenti, collegati tramite una terrazza che guarda verso l’orizzonte. Il volume più piccolo ospita la camera da letto vera e propria, mentre in quello più grande lo spazio è dedicato allo svago e allo studio.

Entrambi i padiglioni sono stati pensati come dei parallelepipedi rivestiti in legno che all’ interno presentano fessure e buchi, come dentro un grande e vecchio albero.

Le aperture mettono in comunicazione l’interno con l’esterno, creando un ambiente unico in cui il giardino stesso diventa una grande stanza a cielo aperto dove i bambini possono giocare e crescere a contatto con la natura e con i cambiamenti che, come loro, la caratterizzano.

La posizione stessa delle finestre porta chi vive questi luoghi a esperire lo spazio in tutte le sue dimensioni. Acquisisce così un senso la finestra che guarda apparentemente senza motivo il terreno, la vetrata proiettata verso il cielo e quella che guarda verso il mare.

Anche nella scelta dei colori c’è la volontà di fondersi con l’ambiente circostante, cercando di imparare da questo preziose lezioni. Ecco allora la pieta locale gialla che, utilizzata all’interno delle murature, conferisce alle pareti un colore ocra, caldo come il sole del Mediterraneo.

3

2

4

5

Foto di Jean-Michel Landecy.

***

Visita il nostro sito www.cetos.it

cetos-firma-v4

Be first to comment