Casa o grotta

1

Il rifugio progettato dal team di architetti composto da Georg Nickisch e Selina Waldersorge sorge nel cuore delle alpi svizzere, vicino al comune di Flims, nel Canton Grigioni.

Sul sito un tempo si trovava una semplice struttura in legno che ospitava un gruppo di contadini del luogo. Insieme ad una stalla posta a pochi metri dal rifugio queste minute architetture costituivano le uniche costruzioni prima dell’inizio del bosco.

Entrambi gli edifici rimasero in stato di abbandono fino a quando i due progettisti svizzeri non concepirono un progetto che permettesse il riutilizzo di questi luoghi senza distruggerne lo spirito originario.

Il nuovo rifugio ci appare come la solidificazione di quello preesistente. I tronchi utilizzati come strutture del vecchio capanno sono state usate come cassaforma per le nuove pareti perimetrali in cemento armato.

La superficie di muri sia negli interni che negli esterni è stata volutamente lasciata grezza e senza finitura, con il preciso intento di lasciare la natura libera di riappropriarsi del nuovo volume modificandolo e amalgamandolo con il paesaggio circostante.

Se esternamente l’intervento si presenta con la forma archetipica della casa, entrando ci sembra di varcare la soglia di un altrettanto archetipica piccola caverna. L’omogeneità delle superfici in calcestruzzo è rotta solamente dai pochi e semplici arredi in legno di faggio.

Le finestre inquadrano porzioni del bosco limitrofo, permettendo di viverlo e osservarlo da un luogo sicuro e riparato.

Al piano inferiore dell’abitazione una piccola stanza è illuminata da una grande apertura direttamente affacciata su uno sperone di roccia che durante al calare del sole si tinge dei colori dorati del tramonto.

2

3

4

5

6

7

Foto courtesy of Georg Nickisch and Selina Waldersorge.

***

Visita il nostro sito www.cetos.it

cetos-firma-v4

Be first to comment