Una casa in un fienile

1

Nel piccolo paese di Uckermark a nord di Berlino, un fienile risalente al 1800 è stato convertito in una grande casa dall’architetto Thomas Kröger, che ha concepito nuovi spazi per nuove funzioni utilizzando un linguaggio che coniuga gli elementi della struttura originaria in legno con soluzioni moderne e raffinate.

Esternamente l’edificio si presenta come un compatto volume in mattoni, appoggiato su uno spesso zoccolo in pietra grigia. Alle finestre originarie, presenti esclusivamente al primo piano, sono state aggiunte tre grandi aperture ad arco al livello del terreno che possono essere chiuse con un sistema di porte a scorrimento in legno. Queste vetrate apribili costituiscono l’accesso principale alla casa, e conducono direttamente alla grande hall a doppia altezza, cuore di questa abitazione in cui è ancora possibile respirare l’atmosfera dell’antico fienile.

Salendo alcuni gradini collocati al lato opposto dell’enorme camino in mattoni che spicca nella sala, si raggiunge un grande spazio adibito a zona giorno e cucina. Al primo piano le camere da letto con i servizi si affacciano sulla corte interna e sul panorama circostante.

L’armonia tra il nuovo e l’antico si ritrova in ogni angolo della casa, in cui i pilastri e le travi originarie dialogano con le vetrate sorrette da un telaio antracite, e gli ampi spazi dell’antico granaio dialogano con l’atmosfera domestica di una casa moderna.

2

3

4

5

6

Foto di Thomas Heimann.

***

Visita il nostro sito www.cetos.it

cetos-firma-v4

Be first to comment