Atmosfere londinesi

1

A condurre nel ventunesimo secolo una tipica abitazione vittoriana di Londra ci ha pensato lo studio di architettura Haptic che nel giardino sul retro della proprietà ha progettato un ampliamento in legno e vetro.

L’estensione comprende una grande zona giorno che accoglie cucina e soggiorno, affacciate sul rigoglioso giardino privato che sembra entrare all’interno della casa grazie alle ampie vetrate.

Esternamente il legno di larice non trattato conferisce un aspetto moderno e nordico che ben dialoga con i mattoni che rivestono la facciata dell’edificio esistente. Con il tempo il colore delle scandole/assi in legno assumerà sfumature sui toni del grigio, mutando come le piante del giardino in cui è inserito.

Due grandi lucernari posti al di sopra della cucina illuminano l’isola posta al centro dell’angolo cottura, permettendo di cucinare accompagnati dalla luce naturale e dalla vista sul non sempre azzurro cielo londinese, che nelle giornate più bigie sembra specchiarsi nel pavimento in cemento lucidato che riveste la zona giorno.

I materiali scelti dai progettisti sono volutamente pochi e conferiscono allo spazio un aspetto minimalista che si confronta con il resto dell’ottocentesca casa esistente. Per pareti e pavimenti del nuovo volume prevalgono il colore bianco e grigio, accompagnati dal larice e del metallo chiaro dei telai delle finestre. Il resto dell’abitazione presenta invece eleganti finiture in quercia che rispettano le atmosfere tipicamente londinesi delle case di inizio Ottocento.

2

3

4

5

6

7

Foto di Simon Kennedy.

***

Visita il nostro sito www.cetos.it

cetos-firma-v4

Be first to comment