Involucri luminosi

1

L’abitazione progettata dallo studio di architettura giapponese Suppose Design Office in un quartiere della città di Hiroshima come residenza per una famiglia di cinque persone risolve in modo inedito il problema di coniugare la privacy degli abitanti con la volontà di illuminare con luce naturale gli ambienti interni.

La casa sorge su un piccolo lotto circondato su tre lati da edifici. Le facciate sono state rivestite da pannelli semitrasparenti in policarbonato che lasciano entrare la luce senza compromettere l’intimità dei residenti.

È alquanto anomalo vedere delle finestre dello stesso materiale delle facciate, ma in questo progetto, che mette in discussione il concetto stesso di finestra e muri, il loro unico scopo è quello di permettere l’areazione dei locali, dal momento che la luce necessaria passa tramite i pannelli traslucidi.

Durante il giorno gli spazi interni sviluppati su due piani sono caratterizzati da una diffusa luminosità, di notte è la casa stessa a trasformarsi in una grande lanterna che illumina il quartiere.

La struttura della casa è composta da pilastri e travi in acciaio lasciate a vista che dialogano con i materiali grezzi delle pareti e dei pavimenti. Cemento e legno conferiscono agli spazi della casa, pensati come open spaces, un’atmosfera essenziale e quasi austera che permette agli oggetti presenti di essere, insieme alla luce, i protagonisti di questo progetto.

House-in-Tousuienn-by-Suppose-Design-Office_dezeen_ss_2

House-in-Tousuienn-by-Suppose-Design-Office_dezeen_ss_14

House-in-Tousuienn-by-Suppose-Design-Office_dezeen_ss_15

House-in-Tousuienn-by-Suppose-Design-Office_dezeen_ss_20

House-in-Tousuienn-by-Suppose-Design-Office_dezeen_ss_21

Foto di Takumi Ota 

***

Visita il nostro sito www.cetos.it

cetos-firma-v4

Be first to comment