Scenografie giapponesi

02_b

In un caratteristico lotto stretto e lungo della città di Tokyo la coppia di architetti Takeshi e Yuka Komada ha progettato un’abitazione su due livelli riflettendo sui concetti di prospettiva e profondità.

Se all’esterno l’edificio si presenta come un blocco compatto punteggiato da piccole finestre quadrate, al suo interno la percezione dello spazio risulta più frammentata e articolata. Pareti in compensato colorato scandiscono la sequenza degli ambienti, in ciascuno dei quali è sempre possibile vedere gli spazi adiacenti grazie ad una serie di aperture di ampiezze differenti tra loro allineate. L’effetto ottenuto è la creazione di quadri prospettici che di volta in volta generano diverse scenografie domestiche, in un gioco di profondità che ricorda le quinte di un teatro.

L’utilizzo esclusivo del legno per i rivestimenti, la luce frammentata che entra grazie alle piccole aperture sull’esterno, e il gioco di scorci attraverso le pareti, rimandano alle atmosfere di un bosco e sono chiari riferimenti al passato di questo lotto che ospitava un rigoglioso giardino con alti alberi.

Il legame che si viene a creare tra la naturalezza dei materiali, tipico della tradizione nipponica, e l’artificiosità della divisione degli spazi più vicino alla mentalità occidentale, sono lo specchio della cultura giapponese contemporanea.

02_a

02_f 02_e 02_d

Foto courtesy of Komada Architects’ Office

***

Visita il nostro sito www.cetos.it

cetos-firma-v4

Be first to comment