Renzo Piano per L’Harvard Art Museum

Reca la firma di Renzo Piano il progetto di ampliamento dell’Harvard Art Museum: un’estensione del 40 % che interessa i tre edifici che compongono questo imponente complesso (il Museo Fogg, il Museo Busch-Reisinger e l’Arthur M. Sackler Museum).

Le nuove risorse, situate lungo Prescott Street, rendono più agevole l’accesso dei visitatori alle collezioni, grazie alla creazione di un nuovo ingresso, supplementare a quello originale (da Quincy Street). Oltre all’introduzione di nuove arcate vetrate ed un nuovo tetto trasparente, l’estensione prevede inoltre la creazione di numerosi ambienti interni, come un nuovo punto ristoro, uno shop, aule ed ampie aree dedicate allo studio degli studenti. Gli architetti hanno infatti dato vita ad un nuovo centro studi del museo, ognuno comprendente una reception e due sale conferenza. Ulteriori aggiunte includono un giardino d’inverno, ed una galleria “lightbox” dedicata all’arte ed alla tecnologia, che offre una veduta panoramica sull’atrio del cortile. I materiali impiegati nell’edificazione, come cemento, vetro,  acciaio e lamelle di legno, contrastano con i mattoni dell’edificio originale, conferendo modernità alla facciata del 1927 del Fogg Museum. La nuova struttura, che consta complessivamente di 18.500 metri quadrati è stata ufficialmente inaugurata lo scorso Novembre, con le mostre dedicate a Mark Rothko e Rebecca Horn.

Foto di Michel Denancé e Nic Lehoux

***

Visita il nostro sito www.cetos.it

cetos-firma-v4

Be first to comment