Vivere a Oita, tra città e campagna

Si tratta di un’abitazione che sorge al confine tra un quartiere residenziale di Oita ed una distesa erbosa, questa casa “blindata” nel metallo progettata dall’architetto giapponese Kenta Eto. Battezzata col nome di “Cave”, la struttura geometrica e rigorosa dell’edificio risponde alla sua peculiare posizione in modo tale da risultare chiusa e riparata dal lato strada, ed aperta sul fronte della campagna, coniugando con equilibrio la necessità di privacy alla comunione con l’ampio spazio dei campi. Sul fronte strada si aprono infatti solo due aperture – una grande finestra sul livello superiore, e la porta d’ingresso su quello inferiore – mentre sul retro un serie di finestre scorrevoli si aprono sulla distesa erbosa. Strutturata su due piani, la casa presenta inoltre uno stretto giardino interno, nascosto oltre un muro che separa l’ingresso dalla zona giorno, e prende luce dall’ampia finestra posta al piano superiore. Questa soluzione garantisce un’ottimale ventilazione dell’interno senza negare la privacy domestica. Una leggera scala di acciaio conduce al piano superiore, dove si trovano tre camere da letto; due di queste dispongono di finestre che si affacciano sulla retrostante campagna, mentre la terza conduce ad un patio. Un secondo patio, sul retro, ed una zona studio, offrono ai residenti uno spazio tranquillo per il lavoro, affacciato sui campi.

Be first to comment