La chiesa di Schneider + Schumacher per la periferia di Wilndsdorf

Si ispira al simbolo stilizzato che ne indica la posizione sui cartelli stradali il profilo di questa chiesa, edificata su progetto degli architetti Schneider + Schumacher. Lungo una strada ai margini di Wilnsdorf, Germania, la cappella si affaccia sull’autostrada, circondata da fast food, pompe di benzina ed alberghi, baluardo bianco in mezzo al traffico ed al chiasso. È proprio a questa sua particolare posizione che si deve la scelta della sua architettura: rappresentando, per così dire, la versione reale del simbolo che affianca le indicazioni stradali, l’edificio risulta immediatamente individuabile e riconoscibile anche da lontano, nonostante la sua forma astratta. L’architetto Schumacher sostiene infatti che la sua forma possa richiamare anche altre cose, come ad esempio un rigami giapponese, o addirittura le orecchie del copricapo di Batman.

Al contrario di quanto verrebbe da pensare osservandola dall’esterno la struttura è realizzata in legno, esteriormente irrorato con poliuretano bianco, che ne impermeabilizza la superficie, unificandone le sfaccettature. Finestre poste sulle due torri a punta, catturano la luce facendola filtrare nella navata, la cui volta contrasta con l’esterno estremamente geometrico e stilizzato, creando un ambiente caldo come il legno di cui è costruita. Sono 66 le costole di legno che sorreggono la volta, allargandosi sino a creare una cupola sopra all’altare. Nella navata i tradizionali banchi sono sostituiti da sgabelli in truciolato, dalle forme estremamente semplici e squadrate. Oltre all’altare, il leggio ed un candelabro, l’interno della chiesa è praticamente vuoto. L’illuminazione artificiale, nascosta nella struttura lignea della volta, è stata progettata allo scopo di emulare quella naturale, una soluzione che contribuisce a donare sacralità a tutto l’interno.

Foto di Helen Schiffer.

Be first to comment