Archi ed ampie volte per respirare il mare della California

Nasce dalle visioni dello studio di Los Angeles “Johnston Marklee” questa casa sulla spiaggia nel sud della California. Ispirata alle “shotgun houses”, tipiche abitazioni del sud degli Stati Uniti fino al 1920, “Vault House” si caratterizza per una sequenza di soffitti a volta e di aperture ad arco, che donano movimento alla struttura semplice e rettilinea dell’edificio. Il suo volume è infatti perforato su ogni lato da archi e rientranze: ritmo che scandisce le bianche facciate esterne, come gli ambienti interni, dove una serie di porte a volta, stanze e corridoi, creano suggestive visioni panoramiche sul mare antistante.

Il piano regolatore locale prevedeva che la casa dovesse essere rialzata di 2 metri rispetto al livello del suolo e presentare un comportamento elastico in caso di tsunami. Ciò ha indotto gli architetti ad ergere  la casa a due piani su di una serie di pilastri che sollevandola dalla sabbia consentono all’acqua di transitare sotto l’edificio, in caso di alta marea. L’ingresso ad arco di “Vault House”, conduce ad un cortile interno, che favorisce alla luce diurna di illuminare gli interni, creando al tempo stesso una divisione naturale degli spazi, separando la zona giorno dalle camere da letto. I soffitti a volta che scandiscono le diverse stanze sono disposti in modo sfalsato e sovrapposto, giocando con le superfici delle pareti, intersecandosi ed aprendosi, lasciando spazio ad opere d’arte appartenenti ai proprietari e creando un linguaggio formale davvero singolare. Un’unica scala collega i due piani, conducendo inoltre ad una terrazza sul tetto, da cui si può godere di una totale vista panoramica sull’oceano.

Be first to comment