Come un’ombra nel deserto

Si staglia simile ad un’ombra nera nel deserto della Yucca Valley e cattura immediatamente l’occhio, che altrimenti si perderebbe nel bagliore del sole, questa desert house progettata dalla coppia di architetti di Los Angeles, Monica Oller e Tom Pejic. All’interno del Parco Nazionale di Joshua Tree, l’edificio risponde così alle indicazioni della committenza, che voleva costruire “una casa come un’ombra”.

Edificata su un sito che era stato livellato nel 1960, la casa si sviluppa orizzontalmente, sul ciglio di un suggestivo pendio, come a voler sostituire la sommità della montagna preesistente. Strutturati appositamente per offrire una vista a 360° sul paesaggio circostante, gli ambienti interni sono dislocati in modo che l’occhio possa quasi passarvi attraverso. Da qui la scelta di ampie vetrate alle pareti che si aprono dal pavimento sino al soffitto e di un cortile interno, per donare respiro alle due sezioni che costituiscono le parti abitabili della casa. Pareti nere incorniciano le vedute panoramiche dell’open space che costituisce la zona soggiorno e cucina,  così come quelle delle camere da letto, richiamando quella situazione di luce ed ombra tipica delle grotte. “Durante la giornata , l’interno della casa si allontana e le viste sono più pronunciate. Durante la notte la casa si smaterializza completamente e le luci tenui e le stelle si fondono per formare uno scenario continuo”.

Desert-House-by-Oller-and-Pejic_dezeen_ss_9

Be first to comment