Dalla pianificazione urbana alla personalizzazione degli interni

TFA_Molenplein_CR_05_full

 

Il progetto di abitazioni a Den Helder, una cittadina a nord dell’Olanda, curato dallo studio di architettura Tony Fretton Architects, si inserisce all’interno di un piano di rinnovamento urbano promosso dalla grande impresa Proper-Stock con lo scopo di rendere appetibile l’acquisto di abitazioni per il ceto medio in una zona vicina ad un grande cantiere navale.

 

 

L’impianto urbanistico dell’area è stato affidato studio West 8, già protagonista di numerosi interventi di urbanistica e landscaping in Olanda.
L’area oggetto di intervento si trova tra due canali ed il mastrplan conserva il carattere, le dimensioni dei lotti e la varietà nel tessuto urbano peculiari della zona. Il piano comprende diverse tipologie abitative, case a tre piani lungo la darsena, e a due piani per la parte posteriore, con il giardino nel mezzo.

 

Queste ultime sono quelle affidate allo studio londinese Tony Fretton Architects e si distinguono per un profilo molto lineare, seppur con riferimenti alla casa tradizionale, e per le grandi aperture vetrate. I materiali principali sono il laterizio delle facciate, lasciato faccia a vista o dipinto di bianco, e il legno per gli infissi. Inserti di marmo belga come base degli edifici, arricchiscono e nobilitano le facciate con discrezione.

 

Per quanto riguarda gli interni, sono state lasciate ampie possibilità di personalizzazione, solo aperture verso l’esterno, servizi e scale hanno già una posizione precisa, ma supportano comunque una vasta possibilità di configurazioni.

 

TFA_Molenplein_CR_20_full

TFA_Molenplein_CR_30_full

TFA_Molenplein_CR_32_full

TFA_Molenplein_CR_17_full

TFA_Molenplein_CR_18_full

TFA_Molenplein_CR_06_full

TFA_Molenplein_CR_39_full

Be first to comment