Mimetizzarsi nella roccia

Smiljan Radic . Casa Pite . Papudo (1)

 

Vicino a Santiago, in Cile, più precisamente a Papudo si può trovare la Casa Pite, un’abitazione costruita su un’area di circa 400 metri quadrati e che si infila nelle rocce cercando di dare il minor impatto possibile all’ambiente che la ospita.

La consegna dei proprietari data all’architetto era di nascondere addirittura questa casa dalla vista dalla strada principale. Per questo motivo, l’accesso è stato posto sotto una piattaforma che costituisce il tetto della casa dove la scultrice Marcela Correa ha posizionato undici rocce di basalto a protezione della casa e per “incassarla” e mimetizzarla nell’ambiente che la circonda.

Smiljan Radic . Casa Pite . Papudo (2)
Se entriamo, tutte le camere sono strutturate per forma e posizione secondo un rapporto unico con il mare: il salone centrale è sospeso sopra l’oceano, le stanze degli ospiti e i servizi guardano verso le colline mentre le stanze da letto sono posizionate di fronte all’oceano, a guardare le onde che nei giorni di tempesta colpiscono le rocce sottostanti. Tutti i settori sono collegati tra di loro da rampe esterne. Il lavoro porta la firma di Smiljan Radic e Marcela Correa, il primo architetto e la seconda scultrice e artista. È possibile vedere un’intervista dei due a questo link.

Smiljan Radic . Casa Pite . Papudo (5)

 

Be first to comment