Green Box

foto_sdf_bassa_full

 

Con la ristrutturazione di un garage in disuso, accessorio di una casa di vacanza, gli architetti ACT_Romegialli realizzano un interessantissima opera sia per l’uso combinato vegetazione-architettura che per la poetica brutale del mettere a nudo gli elementi costruttivi.

 

Ci troviamo nelle Alpi Retiche, il piccolo volume esistente in cemento e pietra viene inglobato in una struttura in alluminio zincato non verniciato che diventa il supporto tridimensionale per la vegetazione. Una vera e propria architettura verde costituita da diverse piante rampicanti: periclymenum Polygonum, per la trama principale, Humulus lupulus e Clematis tangutica per la trama secondaria. Sul terreno attorno alla struttura, ci sono gruppi di erbacce perenni, annuali e bulbose, per garantire una leggera fioritura.

 

Lo spazio interno, oltre ad un deposito per gli attrezzi da giardinaggio, ospita uno spazio per la convivialità. I materiali vengono lasciati grezzi, pavimenti in tavole di larice come le grandi porte scorrevoli, finestre in acciaio zincato non verniciato, l’impianto idraulico è a vista.

 

Un punto di osservazione privilegiato sul mutare delle stagioni e la grande capacità di cogliere al meglio e “con poco” l’occasione che offre uno spazio in disuso apparentemente anonimo.

IMG_09967_bassa_full

Be first to comment