Le linee guida del Passive House Institute

Passivhouseinstitut 01

 

Il Passive House Institute (PHI), è un istituto di ricerca indipendente guidata dal dottor Wolfgang Feist con un team in continua crescita interdisciplinare di dipendenti. L’istituto ha svolto un ruolo fondamentale soprattutto nello sviluppo del concetto di Casa Passiva. Il primo progetto pilota (Kranichstein Passive House a Darmstadt in Germania nel 1990) è stato la prima casa plurifamiliare abitata dell’Europa a realizzare un impianto di riscaldamento con un consumo di energia documentato al di sotto di 12 kWh / (m² a), un livello di consumo confermato da anni di monitoraggio dettagliato.

Da allora, il Passive House Institute ha assunto una posizione di leadership per quanto riguarda la ricerca e lo sviluppo di concetti di costruzione, componenti per la costruzione, utensili e di garanzia della qualità per la pianificazione e soprattutto per l’efficienza energetica nell’edilizia. L’istituto è stato referente per la consulenza riguardo la costruzione fisica e la guida tecnica su una serie di primati tra cui il primo edificio Casa Passiva ufficio, la prima fabbrica di Casa Passiva, le prime scuole di Casa Passiva con palestre e la prima Casa Passiva per sale da biliardo. L’Istituto fornisce tuttora competenza e consulenza per numerosi nuovi progetti innovativi.

 

La Conferenza annuale internazionale di Casa Passiva, nonché le sessioni del gruppo di ricerca sono effettuate anche dal Passive House Institute. Le sessioni di gruppo di ricerca hanno dato vita a numerosi progetti di costruzione di casa passiva attraverso la Germania e oltre. Le Conferenze Casa Passiva internazionali annuali, a loro volta, servono come piattaforma globale per gli scienziati, architetti, ingegneri e sviluppatori di prodotti nel campo delle energie costruzione e ristrutturazione efficiente. Inoltre il PHI facilita ulteriormente la diffusione dei requisiti di qualità stabiliti dalla Casa Passiva standard attraverso le certificazioni professionali che offre in tutto il mondo.

 

Passivhouseinstitut02

 

Passivhouseinstitut03

Be first to comment