La pedana circolare con vista New York

Grand-Centrals-Next-100-by-SOM_ss_1

Ennesimo affascinante progetto di Som, lo studio di architettura coinvolto nella realizzazione di sei edifici tra i dodici più alti al mondo. Questa volta l’intervento ha il suo punto di attrazione all’esterno dell’edificio, infatti il progetto prevede l’inserimento di un anello tra due edifici progettati sopra il Grand Central Terminal di New York. Con questa idea lo studio Som, acronimo per Skidmore, Owings e Merrill, partecipa al concorso di idee per valorizzare e dare nuovi slanci in occasione dei cento anni della stazione di New York.

 

L’anello permetterebbe una visione panoramica della città a 360 gradi grazie a un’opera che porterebbe un grande impatto sullo skyline. Come dichiara infatti Roger Duffy, uno dei partner di Som: “Attraverso la storia di New York City, la crescita urbana è stata caratterizzata da grandi imprese cittadine”. Sopra la stazione e a contenere l’anello mobile, saranno due edifici all’interno dei quali trovano spazio uffici e possibili appartamenti. In questo modo l’area attorno al Grand Central Terminal verrà maggiormente rivalutata e valorizzata.

 

Grand-Centrals-Next-100-by-SOM_ss_5a

 

Grand-Centrals-Next-100-by-SOM_ss_8

 

Grand-Centrals-Next-100-by-SOM_ss_9

Be first to comment