Luci e ombre

2012-12-10_EdwardSt-008_full

In questo progetto per una abitazione, l’architetto australiano Sean Godsell si confronta con il tema della casa inserita in un contesto urbano. Ci troviamo nella periferia di Melbourne, e i committenti sono una coppia con i loro tre bambini.

 

 

Nell’ intervento ritroviamo il personalissimo linguaggio di Godsell, che come lui stesso rivela è una sintesi della casa tradizionale giapponese e la casa coloniale australiana per quanto riguarda l’organizzazione spaziale.

 

Pochi materiali vengono usati sapientemente. Grande uso del legno negli interni, dalle pareti ai mobili, che ha come risultato una sensualità materica avvolgente.

 

Le pareti esterne sono completamente vetrate, e vengono schermate con griglie metalliche tipo orsogril, anche questo elemento ormai tipico del linguaggio dell’architetto, che studiando questa seconda pelle per la facciata, oltre a dare un interessantissima rilettura di un materiale considerato povero, riesce a creare movimento anche nell’estrema pulizia di una facciata lineare e bellissimi effetti di luci e ombre.

 

2012-12-10_EdwardSt-048_full

2012-12-10_EdwardSt-070_full

2012-12-10_EdwardSt-033_full

2012-12-10_EdwardSt-065_full

2012-12-10_EdwardSt-019_full

2012-12-10_EdwardSt-003_full

Be first to comment